Nelle ultime due decadi, lo sviluppo e l’analisi di un certo numero di Registri ha consentito di aumentare le conoscenze di epidemiologia, diagnosi, storia naturale e patofisiologia della IAP(Ipertensione Arteriosa Polmonare) nonostante questi presentino approcci metodologici diversi con differenze nella classificazione dei pazienti, presenza di fattori confondenti o assenza di dati altrimenti importanti che talora impattano sulla possibilità di generalizzare i risultati. Di fatto è ampiamente riconosciuto come i Registri giochino un ruolo importante nella comprensione dell’efficacia del trattamento (e dunque della bontà dell’esito) nel setting real-life.

Nell’ambito dell’applicazione pratica delle linee guida (o se si vuole delle conclusioni della letteratura) non vi sono dubbi che la comunicazione abbia un ruolo determinante nel raggiungimento dei risultati prefissi sia che si applichi al rapporto tra professionisti sia che coinvolga il rapporto medico-paziente (o professionista-paziente nel momento in cui essa fosse delegata a figure sanitarie quali infermiere, farmacista, psicologo, nutrizionista ecc) per cui il tema dell’evento può anche essere descritto dallo stretto rapporto tra efficacia della comunicazione ed efficacia terapeutica (o come la giusta comunicazione promuova, ad esempio, l’aderenza) nei pazienti con IAP.

Ne consegue che l’obiettivo dell’evento è al tempo stesso sia di far luce sulla real-life experience documentata dai Registri sia di organizzarne la comunicazione (dalla letteratura ai professionisti, dai professionisti agli operatori, dagli operatori ai pazienti) attraverso una maggiore consapevolezza degli elementi che ne costituiscono il tessuto e degli strumenti che possono ottimizzare l’esito.

Il programma del Corso è scaricabile al seguente link: Corso Teorico Pratico 21-22 Ottobre 2016